AEROFOTOGRAMMETRIA

L’ aerofotogrammetria permette di identificare la posizione spaziale di tutti i punti d’interesse dell’oggetto considerato. Questa tecnica, per quanto originariamente nata per essere utilizzata nel rilievo architettonico, è attualmente utilizzata in massima parte per il rilevamento topografico del territorio, sviluppandosi principalmente nella forma della fotogrammetria aerea. (fonte WIKIPEDIA)

ORTOFOTO COMPOSTA DA VARIE FOTO AEREE

La fotogrammetria con droni è il processo di creazione di modelli 3D di oggetti o terreni da fotografie scattate da un drone. Le foto vengono acquisite con un drone che vola su un’area prestabilita e scattando foto a terra con una sovrapposizione significativa. Le foto vengono quindi elaborate da un software fotogrammetrico che le utilizza per creare un modello 3D.

I vantaggi dell’utilizzo di droni per la fotogrammetria includono:

  • Efficienza: i droni possono acquisire rapidamente e facilmente grandi quantità di dati.
  • Sicurezza: i droni possono essere utilizzati per accedere ad aree pericolose o difficili da raggiungere.
  • Precisione: i droni possono acquisire dati con un alto grado di precisione.
  • Costo: i droni sono un modo relativamente economico per acquisire dati fotogrammetrici.